osteopatia

prima seduta è gratis
ctos banner banner psicomotricità funzionale bandierine e logo ctos faceboock



Bookmark and Share

Principi dell'Osteopatia

foto principi



In origine, la scienza osteopatica si sviluppa intorno a 3 principi fondamentali:


- PRINCIPIO DELLA GLOBALITA’ DELL’ESSERE: l’Osteopatia considera l’uomo come un’unica unità funzionale, nella quale i vari apparati cooperano per mantenere il benessere dell’organismo. Qualsiasi sia il problema che l’individuo denuncia, non può essere valutato e compreso se non nella sua globalità.

- PRINCIPIO DELLA RELAZIONE TRA STRUTTURA E FUNZIONE: il Dr. Still diceva: “ la struttura governa la funzione”……e la funzione influenza la struttura. Ciò significa che la funzione di ogni organismo del corpo umano è legata alla struttura portante dello stesso organismo. Se viene a mancare l’equilibrio tra la funzione e la struttura, ci troviamo di fronte ad una disfunzione osteopatica.

- PRINCIPIO DELL’AUTOGUARIGIONE: il Dr. Still parte dal presupposto che il corpo umano contiene in se stesso tutti i mezzi necessari per eliminare e prevenire le malattie. Il compito dell’Osteopata è quindi quello di creare tutte le condizioni necessarie affinché tutti i sistemi di autoregolazione del nostro corpo siano liberi di funzionare correttamente e dare quindi la possibilità al corpo di autoguarirsi.


In conclusione, l’Osteopata, dopo aver ascoltato la qualità, la densità, la tensione e la fluidità specifica di ogni tessuto o organo (apparato scheletrico, muscolare, viscerale, fasciale), trova l’ostacolo che mantiene l’individuo in uno stato di salute alterato. A questo punto, cerca di ridare mobilità e motilità laddove esse siano state compromesse…...proprio come diceva il Dr. Still: “IL MOVIMENTO E’ VITA”.